foto di fantasmi

,

esistono i fantasmi

,

storie di fantasmi

,

giochi di fantasmi

,

film di fantasmi

,

mistero fantasmi

,

giochi fantasmi

,

fantasmi video

,

fantasmi reali

,

immagini di fantasmi

,

video fantasmi

,

apparizioni di fantasmi

,

fantasmi italia

,

fantasma di azzurrina

,

leggende di fantasmi

,

foto fantasmi veri

,

fantasmi youtube

,

film horror fantasmi

,

fantasmi a messina

,

bambina fantasma

,

leggende sui fantasmi

,

presenze fantasmi

,

video sui fantasmi

,

youtube fantasmi

,

racconti di fantasmi

,

storia di fantasmi

,

fantasmi mistero

,

case con fantasmi

,

storie vere fantasmi

,

immagini dei fantasmi

,

fantasmi famosi

,

fantasmi halloween

,

youtube fantasmi veri

,

fantasma in inglese

,

documentario fantasmi

,

fantasmi a palermo

,

castelli con fantasmi

,

you tube fantasmi

,

testimonianze fantasmi

,

fantasmi notturni

,

racconto di fantasmi

,

tema sui fantasmi

,

immagine fantasma

,

fantasmi storie vere

,

fantasmi a genova

,

il fantasma formaggino

,

video fantasmi mistero

,

film sui fantasmi

,

ghost hunter

,

head hunter italia

,

effetti paranormali

,

eventi paranormali in italia

,

Fantasmi a Bergamo

,

Ghost Tags

video di fantasmi

,

esistono i fantasmi

,

storie di fantasmi

,

film di fantasmi

,

fantasmi in italia

,

immagini di fantasmi

,

fantasmi veri video

,

foto fantasmi veri

,

spiriti e fantasmi

,

presenze fantasmi

,

storia di fantasmi

,

fantasmi mistero

,

fantasmi foto

,

storie vere fantasmi

,

fantasma in inglese

,

fantasmi a torino

,

documentario fantasmi

,

you tube fantasmi

,

tema sui fantasmi

,

fantasmi a catania

,

il fantasma formaggino

,

film sui fantasmi

,

ghost hunter

,

ghost hunter italia

,

ghost hunter streaming ita

,

ghost hunter ita

,

effetti paranormali

,

castelli con fantasmi

,

Fantasmi a Milano

,

Piacenza fantasmi

, Pianari Francis

Iscriviti al gruppo

Iscriviti al gruppo facebook dei Ghost Finder

Nota di riferimento e valutazione sulla metodologia di approccio alla ricerca applicata ad indagine paranormale.

fx-spettro


Nota di riferimento e valutazione sulla metodologia di approccio alla ricerca applicata ad indagine paranormale.

Una valutazione spesso riportata a livello internazionale sulla corretta metodologia e relativo approccio durante un' indagine paranormale è certamente data dal fatto che la maggior parte dei gruppi di appassionati ricercatori paranormali tendono a valutare come scontato che una presunta manifestazione "extra normale" possa in effetti essere spiegata attraverso i consueti stereotipi comportamentali riportabili a classiche metodologie normalmente applicate al Ghost Hunting.

Il ricercatore tende ad acquistare ed affinare le capacità d'utilizzo di sempre nuove strumentazioni e con metodi innovativi di approccio alla fenomenologia, ritenendo come sia molto probabile che una manifestazione debba avvenire attraverso specifiche alterazioni dei campi elettromagnetici, termici, sonori, visivi etc. seguendo determinate linee guida date dall'esperimento di tante altre persone nel mondo.

Una delle contestazioni che molto spesso mi trovo a dover affrontare con persone assolutamente lontane da argomentazioni paranormali è per l'appunto su quali basi e su quali definizioni metodologiche scientificamente comprovate si dovrebbe basare la tesi che l'intervento paranormale o extra normale avvenga tramite delle precise anomalie strumentali o sensoriali. Ovviamente risulta difficile controbattere alla questione in quanto non trattiamo nello specifico un ramo di studio universalmente riconosciuto dalla scienze tradizionali e che ne permetta sopratutto una verifica pratica tramite ripetività degli eventi registrabile e controllabile in laboratorio o ambiente controllato.

Il corretto approccio che andrebbe sempre utilizzato, ma che come specificato per foga, passione a volte tendo anche io a non utilizzare sempre in modo preciso e puntuale, è quello di analizzare in modo sostanzialmente asettico ogni singola anomalia come se fosse esterna ed estrapolata dalla situazione di indagine. Dovremmo valutare obiettivamente quest'ultima come se l' avessimo riscontrata in una normale situazione operativa. Molto spesso cercando spiegazioni troppo eteree o ultraterrene dimentichiamo come verosimilmente la spiegazione sia banalmente e irremediabilmente semplice.

Rilevatori EMF K2 approfondimenti

rilevatore-k2-emfNella vita quotidiana i campi elettromagnetici (EMF)  sono utilizzati per verificare problemi con le linee di cablaggio e di energia elettrica e per ottenere vari tipi lettura su apparecchi di lavoro.
Nei programmi televisivi, "cacciatori di fantasmi" spesso usano lo strumento di rilevazione EMF nei loro toolkit (tra questi il famoso K2), ma per quale motivo? Diamo un'occhiata a quello che misurano i campi elettromagnetici durante un' indagine paranormale e scopriamo come questi rilevatori di variazioni di campi elettromagnetici siano diventati strumenti di primaria importanza per l'esplorazione paranormale.

Che cosa misurano i rilevatori EMF?

Un rilevatore EMF misura i campi emessi da oggetti in movimento elettricamente carichi. (la teoria enuncia come un campo elettromagnetico rappresenti la combinazione di un campo elettrico, prodotto da un oggetto carico, e il campo magnetico creato quando l'oggetto si muove sotto carica). Gli scienziati precedentemente separavano i campi elettrici da quelli magnetici, ma nella realtà la combinazione di entrambi i campi è certamente migliore.

I campi elettromagnetici vengono creati utilizzando corrente alternata e corrente continua, ma con risultati diversi. Le misurazioni dei campi EMF prodotti da corrente alternata sono ad esempio un tipo di energia elettrica in continua diffusione, attraverso l'utilizzo delle microonde e della televisione.

Nell'utilizzo quotidiano in misuratori EMF vengono semplicemente utilizzati per la diagnosi di problemi con cavi elettrici, linee elettriche e l'efficacia di schermatura elettrica, ma la maggior parte dei gruppi di Ghost Hunters   li utilizzano abbondantemente durante le proprie indagini paranormali. Elimina

Come scegliere il proprio misuratore EMF

I rilevatori EMF sono di due tipi: ad asse singolo e tri-asse. I contatori a singolo asse la EMF misurano in una direzione, e si deve accendere lo strumento al fine di acquisire i dati corretti di un campo elettromagnetico. La maggior parte dei meter EMF disponibili per la vendita sono ad asse singola, in quanto sono molto meno costosi e offrono avvisi sonori e luminosi quali led ed allarmi.

Abbiamo testato ad esempio un rilevatore ad asse singola di fascia prezzo alta completamente digitale (avuto per alcune ore a disposizione) ed uno standard come il consueto K2, e le letture nella versione digitale,  risultano sostanzialmente migliorate quando sono stati analizzati sorgenti di campi elettromagnetici, come forno a microonde, computer portatile, e televisore a schermo piatto. Il problema fondamentale di questa apparecchiatura è che risulta difficile il discernimento della tipologia di rilevazione in corso e quindi della causa specifica che provoca tale alterazione localizzata.


È possibile scaricare a basso costo o in modo totalmente gratuito delle applicazioni definite come misuratori di campi elettromagnetici per quasi tutte le tipologie di smartphone. Queste applicazioni fanno uso del magnetometro nel vostro smartphone, medesima tecnologia che consente al telefono di fungere da bussola. Purtroppo questi misuratori non sono da considerare affidabili, ma solo divertenti applicazioni che danno un'idea di come funziona la realizzazione di campi elettromagnetici. Quelle che ho potuto testare hanno funzionato bene con sorgenti ad alta immissione di campi elettromagnetici, come forni a microonde, ma hanno dato letture variabili quando ho camminato intorno alla casa. In entrambi i casi  le letture non sono risultate  coerenti ...  Oppure più semplicemente la mia casa è completamente infestata.

C'è correlazione tra campi elettromagnetici e fantasmi?

Peter Venkman e Egon Spengler (Ghostbusters) utilizzavano dei misuratori PKE, ma i "veri" Ghost Hunters utilizzano misuratori di campi elettromagnetici come parte fondamentale della propria strumentazione di ricerca. I "cacciatori di fantasmi" utilizzano vari tipi di contatori per cercare picchi nel segnale EMF, con la rilevazione di eventuali picchi che potrebbero stare ad indicare la presenza di un'eventuale energia sensiente o residuale di passaggio.

L'associazione tra meter EMF e fantasmi è spesso considerata come attendibile automaticamente, ma non vi è alcuna prova certa che li colleghi come causa ed effetto. I ricercatori hanno nel tempo dimostrato come la presenza di un'alta intensità di campo elettromagnetico spesso è associabile al manifestarsi di esperienze personali paranormali, ma in questo caso specifico è risultato come un' alterazione temporanea della condizione psico-fisica del soggetto data dalla presenza di questi picchi elettromagnetici e quindi assolutamente fuorviante per una raccolta dati in ambito paranormale.E' quindi di fondamentale importanza supportare la presenza di questi picchi elettromagnetici con altre anomalie considerabili o associabili all'ambito paranormale che debbano verificarsi contemporaneamente, per dare maggiore credibilità ad una eventuale manifestazione paranormale.

Ricordiamo come sia in ogni caso estremamente importante la bonifica ambientale dei luoghi dove verranno eseguiti le indagini paranormali, per evidenziare in modo certo eventuale sorgenti naturali di picchi elettromagnetici continuativi (prese elettriche etc) o sporadici come termostati, ripetitori televisivi etc.

Durante la fase di indagine l'errore più grosso è quello di tenere il nostro amico smartphone acceso (magari in modalità silenziosa) e con GPS attivato ... Oppure utilizzare per ricetrasmittenti in concomitanza con un meter EMF come visto in alcuni programmi televisivi dedicati al Ghost Hunting in Italia .... che portano in modo certo ma errato al verificarsi di falsi positivi, considerati invece alla stregua di vere manifestazioni paranormali